Nemanja Radulovic

Terretrusche Box Office

Social

Nemanja Radulovic

Attraverso i concerti e i suoi Cd, Radulovic si rivolge fermamente ad un pubblico musicale giovanile.
È stato nominato Best Artist per la stagione 2013/14 al Victoires de la Musique (Premio MIDEM), Docteur Honoris Causa dall’University of Arts di Nis in Serbia, oltre alla firma di un contratto in esclusiva con l’etichetta musicale Deutsche Grammophon, pubblicando il suo ultimo cd Paganini Fantasy. Precedentemente Rivelazione internazionale dell’anno al Victoires de la Musique nel 2005, suona nelle più importanti sale da concerto: Carnegie Hall di New York, Concertgebouw ad Amsterdam, Philharmonic di Berlino, Megaron ad Atene, Cité de la Musique a Parigi, Palais des Beaux Arts di Bruxelles, Opera City Hall e Suntory Hall di Tokyo, Melbourn Recital Hall, Teatro Colon a Buenos Aires.
Nel 2006 ha sostituito all’ultimo momento Maxim Vengerov nel Concerto di Beethoven alla Salle Pleyel di Parigi con la Philharmonic Orchestra di Radio France, diretta da Myung-Whun Chung.

Si è esibito insieme alle più prestigiose orchestre in Europa (Orchestre Philharmonique de Radio France, Philharmonic of Ukraine, Čajkovskij Symphony Orchestra, Prague Chamber Orchestra, Orchestre National del Belgio, Royal Philharmonic Orchestra di Londra) Asia (Tokyo Symphony Orchestra, Hong-Kong Sinfonietta, Tenerife Orchestra) e America (Montreal Symphony Orchestra, Rio Symphony Orchestra). Dopo la partecipazione al Festival de la Chaise-Dieu, è stato ospite dei più importanti festival musicali, in Francia (Aix-les-Bains, Reims, Suquet Cannes ecc.) Svizzera (Verbier), in Gemrania (Münster) e a Belgrado.

Nel 2012 debutta a Melbourne, in Cina, presso la Munich Philharmonic con l’Orchestra di Radio France diretta da Chung, e con la Deutsches Symphonie Orchester.

Vincitore di numerosi premi internazionali, tra cui Josef Joachim di Hannover, George Enescu di Bucarest, Antonio Stradivari in Italia, Yehudi Menuhin, Wieniawski-Lipinski in Polonia, si esibisce regolarmente in recital con Marielle Nordmann, Susan Manoff, Laure Favre-Kahn, Dominique Plancade, Anne Gastinel e con i suoi ensemble The Devil’s Trills, e Double Sens.

Il suo album Devil’s Trills, uscito del 2009 (Decca) ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali. Sempre per la Decca incide nel 2010 le Sonate di Beethoven con la pianista Susan Manoff, e in nell’autunno successivo, The 5 Seasons, Cd che comprende le Quattro Stagioni di Vivaldi eseguite con i Double Sense e un pezzo in prima assoluta scritto da Aleksandar Sedlar, dal titolo Spring in Japan, assieme a The Devil’s Trill. Un enorme successo coronato dalla critica internazionale e confermato dal pubblico.

Nato in Serbia nel 1985, vince il premio della Città di Belgrado nel ’96, e nel ’97 il premio speciale ‘Talento dell’anno’dal Ministero dell’Educazione della Repubblica Serba. Ha studiato alla Saarlandes Hochschule für Musik und Theater di Saarbrücken con Joshua Epstein, successivamente alla Facoltà di Arte e Musica di Belgrado seguendo gli insegnamenti di Dejan Mihailovic.

All’età di 14 anni si trasferisce a Parigi per perfezionarsi con Patrice Fontanarosa. Ha partecipato alle masterclass tenute da Yehudi Menuhin e Salvatore Accardo.

Ospite più volte dell’ORT, torna solista della formazione toscana con il Concerto op.35 di Čajkovskj, l’unico concerto per violino del compositore russo.